Senza parole


Vile la pietà di me mi blocca Ardito il pensiero si carica di linfa vitale Vorrebbe esplodere Ma mancano i concetti i punti e le virgole Tutto troppo confuso Desisto Forse domani… (C) 2014 Daniele Cerva  

Una parola


Prova a dire una parola una sola una vera che io senta non nell’orecchio ma nel cuore Ed allora ogni vocale ogni consonante di quella parola sarà per me miele sentore di rose albe e tramonti dorati goccia di rugiada ogni bellezza Fallo e mi avrai Daniele Cerva 16 dicembre 2013