Briciola #49


Tutto tace
Ma questo rumore
dentro
allora cos’è?

DNC

Annunci

Occhi senza parole


Ho guardato i tuoi occhi
e non hanno risposto
Un male sottile segna i giorni
virus di dolore invade l’anima
Non cedere
Segna il tuo tempo
con sorrisi e carezze leggere
Parla urla ma rispondi
Questo silenzio
sanguina dentro me
Amica mai dimenticata
torna da me
come sapevo che sei

30 aprile 2017

© Daniele Nani Cerva

1

Briciola #48


Come orchidea
che si schiude
al primo tepore
dell’alba
cosi ti apri a me
signora e padrona
dell’anima e del corpo.

DNC

17904171_1626179570743606_4525132254096222645_n

FUORI DAL MONDO


Inchino a Henry David Thoreau

Non voglio restare nel mondo, voglio starne fuori. Tre cose soltanto ormai respirano innocenza: la natura, gli animali ed i bambini. Tutto il resto è solo apparenza, finzione, inutile e vano gioco al massacro, alla ricerca di qualcosa che non ci appartiene, non ci soddisfa, non ci rende felici.Credere di essere, di esistere, di vivere. Ma quando ci si ferma un attimo e ci si guarda dentro si scopre il nulla, il non esserci, il non esistere, il non vivere.Perchè davvero ognuno ormai si è dimenticato di se. Ed allora meglio starne fuori e sapere di se, magari non tutto, ma sapere di se.

© 2017 Daniele Nani Cerva

17310287_408363542862748_9152957093909115621_o

Duello d’emozioni


La notte
ascolto pensieri
ed attendo parole
come un padre
attende
il ritorno d’un figlio
S’insinuano suadenti
inaspettate e brillanti
nelle mie dita
che prendono vita
E’ comunque sempre
un lungo duello
schermaglia d’emozioni
E’ dono e maledizione
questo intimo sentire
E quando finalmente
sgorgano dall’animo
ti svuotano dentro
e lasciano dietro se
un vuoto da ricolmare
Vivo
per questo eterno ritorno
E’ cio che mi resta
d’una vita forse sprecata
l’unica vita
che mai riavrò

29 aprile 2017

© Daniele nani Cerva

Emarginazione


la mia
è una vita irregolare
ai margini
non ho orari
ne obblighi
ne mete
da raggiungere
solo
una piatta
e monotona
sequenza di giorni
tutti uguali
accatastati
uno sull’altro
come un mucchio
di macerie
dimenticate in un angolo
ed allora scrivo
per non morire d’inedia
per non lasciare
che il tempo
scorra in linea retta
ho bisogno
di tempeste
di lampi folgoranti
di scintille brillanti
d’un amore vero
sincero
che ancora
mi attiri a se
come calamita
so vivere con me
ma è come esserci
e non sentirsi
non chiedo molto
solo ancora
un’opportunità
per sapere
che esisto
che ci sono
ancora nel mondo
nient’altro per me
se non
un altro sprazzo
di cielo azzurro

© 2017 Daniele Nani Cerva

Bellezza


Ho visto
il giorno morire
in tramonti infuocati
e albe dorate
incantare il cielo
Ho guardato
occhi selvaggi
di tigre
e cristalli azzurri
nei tuoi occhi
Mi sono incantato
su ali vellutate
di farfalle multicolori
e sull’azzurro
di un mare infinito
Ma non si placa
la sete di bellezza
Oltre
questo niente
che ormai ci abbraccia
e ci confonde
ancora si nasconde
meraviglia
Solo a saper vedere

21 aprile 2017

© Daniele Nani Cerva

5model

Charles Bukowski


mi piacerebbe incontrarti
qualche volta
anche se parlo tanto
io vado molto lento

non mi piace correre
non voglio cominciare niente
che non mi vada di portare avanti
per qualche tempo

sono un fottuto sentimentale
è la mia natura

.Charles Bukowski

17971953_1235659086532217_3593252544985194806_o

AUGURI


AUGURI A TUTTI GLI AMICI DEL BLOG VERSI SPARSI…ED ACCETTATE IL CONSIGLIO 🙂

auguri-di-buona-pasqua-2016-1