Via


Ripropongo.

Purtroppo, e con rammarico, ancora valida per me.

Buona serata a tutti.

Sai
quel senso di niente
di passività
di non sentirti più
Dopo tanto amare
il disamore
Per stupidi litigi
seguiti dal silenzio
e sere senza baci
disuniti qui
Vado
Ti lascio forse
un amaro ricordo
il frutto maturo
d’una storia esaurita
Non c’è nulla da aggiungere
Prendo le mie cose
e navigo lontano
lontano per dimenticare
per non esserci più

© 2015 Daniele Nani Cerva

amore-finito

Annunci

Mio cuore


Mi hai chiesto
più volte
di che fosse fatto
il mio cuore
D’aria e di vento
per volare lontano
fra sogni e desideri
D’acqua e di fuoco
per alimentare emozioni
voli pindarici di fantasia
e poi spegnerli
Di terra e metallo
per restare comunque
presente
e resistere alla tentazione
di andare via
e perdermi per sempre
Di miele e piume
per amarti in silenzio
con dolcezza e delicatezza
Di questo ed altro ancora
è fatto il mio cuore

© 2016 Daniele Nani Cerva

2bsjep

Interferenze


Un lieve sentore di te

s’insinua malevolo

sulla pelle

Avverto come una carezza

sul cuore

Dita

che scivolano leggere

fino ad afferrarmi

Chiudo gli occhi

non vorrei ma non posso

E poi accade

Sei ancora qui

delicata

come una brezza leggera

irruenta

come un temporale d’agosto

selvaggia

come un animale da preda

morbida

come un velluto pregiato

Ed io non so fuggire

Resto immobile

e subisco passivo

questo infame desiderio

che mi tormenta

© 2016 Daniele Nani Cerva

2j0ksc3

A cuore spento


Troppo amore

ho versato

in questo fiume

che chiamiamo vita

Troppo

ne ho sprecato

in questi anni

vissuti intensamente

Ho dato

fino al limite

del dolore

Questo folle sentimento

ha prosciugato

ogni ansito

ogni anelito

ogni lacrima

e tutti i sorrisi

Ora

ho bisogno di quiete

Voglio stendermi

sul mio dentro

ed abbracciarmi

proteggermi

da ogni attacco

da ogni fatua illusione

Il mio cuore

si è spento

Accenderò l’interruttore

solo per me

per godermi a fondo

quel che resta

di questi miei giorni

© Daniele Nani Cerva

amore-finito

Malinconia


…e la malinconia

aleggia

su di me

padrona assoluta

del mio sentire

a nulla vale

fingere un sorriso

stringere mani

scambiare gesti

e parole

sempre ritorna

la signora

del silenzio

e del suo silenzio

io mi nutro

come infante

al seno della madre

© Daniele Nani Cerva

inesreh-0-900x596

Piove


Piove
sul mio passato
sulle cose perdute
e non ancora dimenticate
Mi lavo
le mani e la coscienza
prima di sedere a tavola
e mangiare malinconia
Solo
ma non sempre dimenticato
soltanto disilluso
dalle cose della vita
Piove
scroscia contro i vetri
rimbomba dentro il cuore
e s’illumina lontano
Ed ho paura
sempre e solo di domani
mentre tuona
anche dentro l’anima

© Daniele Nani Cerva

130457598-3bb4be47-fb9a-4382-a2d4-70a028974e60

Colori


COLORI

Stento ormai
a riconoscere
tutti i colori
della vita
I più brillanti
mi hanno lasciato
solo un ricordo
lontano
Il grigio
degli anni trascorsi
ed accumulatisi
sulle mie spalle
pesano
Ancora un po di bianco
e rosa
per intravedere
un domani
sopravvivono
nel profondo
Ma arrendermi no
E tanto vorrei
trasformare il rosa
in un rosso brillante
che stimoli ancora
la mia fantasia
e l’anima di fanciullo
che si nasconde in me

© 2016 Daniele Nani Cervamattarelli

Recuperando


RECUPERANDO

(A Fulvia)

Troppo preso

da me stesso

ho trascurato

la tua anima

ed i tuoi occhi

Ora

mi fermo in te

per riprendere

un pezzo di me

prima che

sia perduto

per sempre

© 2016 Daniele Nani Cerva

egoismo

Ritratto


Vorrei penetrare la tua anima
per scoprire tutta la bellezza
che vi si nasconde
se questi occhi
sono il segno di una vita in divenire
ed i morbidi capelli
la seta che trapassa il cuore
e le labbra dolcissime
atteggiate ad un enigmatico sorriso
s’insinuano deliziosamente
dentro me
non oso immaginare
quale delicato profumo
emani la tua pelle
e riesco a malapena ad evocare
il tuo corpo evanescente
la bellezza di una dea
incarnatasi in una donna
che fiorisce alla vita
indifferente ad ogni sguardo.

© 2016 Daniele Nani Cerva

uma