Piccole cose


La nota d’un piano
il rumore d’un motore
il frusciare d’un vestito
il battito d’un cuore
Il fascino dell’alba
la tristezza della sera
il gioco dell’amore
il punto di rottura
L’ebrezza d’una carezza
il dolore d’un dolore
il morire d’un fiore
il sorgere del sole
Piccole cose
d’ogni giorno

28 febbraio 2015
© Daniele Cerva

1795740_614658181997779_3006681876324625631_n

Annunci

Una nuova vita


E se domani
Sarò ancora qui
Guarderò il cielo
Con occhi diversi
Imparerò di nuovo
A camminare
Ed i miei passi
Saranno più lenti
Meditati
Annuserò l’aria
Per cogliere
Sentori dimenticati
Mi vestirò di sole
E di rugiada
Ed accarezzerò
I rami d’un cespuglio
Spinoso di rose
Senza ferirmi
Sono ancora pieno
Di voglia di vita
Sete di conoscenza
E desiderio d’amare
Domani sarà ieri
E ieri sarà domani
Confonderò
Il mio tempo
Con altri tempi
E stenderò le mani
Verso l’infinito
Attendendo sereno
Il momento
Di raggiungerlo

27 febbraio 2015
© Daniele Cerva

162970_706153511_2472243_H175333_L

Sete


Sono oltre
la metà del mio cammino
ma ho sete di tutto
Sete di gioventù
mai sbiadita dagli anni
sempre vissuta
sempre cercata
Sete d’amore
cercato avuto
perso dimenticato
e poi ritrovato
Sete di vita
splendente affascinante
maledetta ma amata
oltre ogni limite
Sete del mondo
viaggiato imparato
conosciuto
a volte non capito
a volte solo desiderato
Sete di me
compreso incompreso
odiato amato
ed ancora incompiuto
Sete
di albe tramonti
mare infinito
spazi sconosciuti
Niente è mai abbastanza
Come Diogene e la sua lanterna
per me la ricerca
non termina mai
Solo quando
arriverà quel giorno
che tutti ci attende
smetterò

26 febbraio 2015
© Daniele Cerva

tumblr_lgzr6zKOPr1qz7luso1_500

Dipinto d’anima


S’allunga la mia ombra
sul muro
Lentamente scende la sera
su questo giorno dorato
e dolce di febbraio
Passeggiando sulla riva
del grande fratello d’acqua
ogni sfumatura ne osservo
Rami d’albero che s’inchinano
creature acquatiche
che fremono dolcemente
tra i riflessi dorati del sole
Alle spalle
pioppeti a perdita d’occhio
e di fronte il profilo
dolce e femmineo della collina
Mi par d’essere
personaggio d’un quadro sereno
Finalmente
s’addolcisce il mio sentire
Apro gli occhi ed il cuore
su questo tramonto di tinte pastello
e a ricordi sereni d’un quieto vivere
Vorrei avermi cosi
in ogni attimo del mio domani

25 febbraio 2015
© Daniele Cerva

tramonto-sul-fiume-kinabatangan

Grigio di Payne


Bellissimi versi…

Lettere senza destinatario

Coda: grigio di Payne

Provo a dipingere la pioggia

giorno dopo giorno
esco e vi entro

pioviggine rovescio scroscio

ma non ancora la puntuale
pioggia di primavera

calda pesante lenta

ciascuna goccia
netta e perfetta

che aspetto

presso questo margine dell’acqua
dove una qualche foglia di memoria

scenderà con la piena

la fiumana
che dilaga al mare.

Paula Meehan

View original post

Sfiorarti


Entro

con passo leggero

un soffio di respiro

ed occhi spalancati

dentro te

Non ti voglio svegliare

Solo accarezzare

la tua pelle di seta

ascoltarti nel sonno

e nulla più

Questo basterà oggi

per il resto del tempo

che spenderò

lontano da noi

24 Febbraio 2015

© Daniele Cerva

8b1638cf19_4036981_lrg

Emarginato


La mia
è una vita irregolare
ai margini
Non ho orari
ne obblighi
ne mete
da raggiungere
Solo
una piatta
e monotona
sequenza di giorni
tutti uguali
accatastati
uno sull’altro
come un mucchio
di macerie
dimenticate in un angolo
Ed allora scrivo
per non morire d’inedia
per non lasciare
che il tempo
scorra in linea retta
Ho bisogno
di tempeste
di lampi folgoranti
di scintille brillanti
D’un amore vero
sincero
che ancora
mi attiri a se
come calamita
So vivere con me
ma è come esserci
e non sentirsi
Non chiedo molto
solo ancora
un’opportunità
per sapere
che esisto
che ci sono
Nient’altro per me
se non un altro
sprazzo di cielo azzurro

24 Febbraio 2015
© Daniele Cerva

cielo-azzurro

Mi guiderai ancora


Mi lascerò
ancora guidare
da questa
piccola luce
che ancora
dimora in me
e che con fatica
tento
di mantenere viva
Aggrappata
ad un muro
trasudante
vecchi segni
d’un’usura
maligna
consolidata
e che tormenta
ogni scheggia
ogni segno
sta appesa
e resiste
alle intemperie
ed all’aria
malsana
che la circonda
Non lascerò mai
che questo lume
si spenga
E’ l’unica ancora
l’unica salvezza
che mi rimane
Ed attento
la circondo
di cure
e di attenzioni
e la proteggo
dall’oscurità
e dai segni
del tempo
Con me
brillerà
fino a che
io mi spegnerò
e lei ancora
mi seguirà
aldilà della vita
ed oltre
22 Febbraio 2015
© Daniele Cerva

Immagine © Tiferett – grazie Lorenzo

ti guidrò ancora tiferett

Minimalia 3


Osservo

la pioggia

cadere

Sento

ogni goccia

mia

E

mi tengo

compagnia

***********************

Ho voglia

di te

Tu

su di me

***********************

Si scioglie

lentamente

nella pioggia

un pianto

e si confonde

con lei

***********************

E gocciola

gocciola

ogni pensiero

dentro

i tuoi occhi

di mare

***********************

Ho commesso

un errore

Te

************************

Tenero scambio

di sguardi

fra me e la Luna

La sera

si fa dolce

21 Febbraio 2015

© Daniele Cerva

gocce-fiori-1800px1

Minimalia 2


Ho
la sera
negli occhi
e te
nelle mie mani

*******************

Perchè spiegare?
Se vuoi capire
guardami dentro

*******************

Semplice
Per averti
mi basta
guardarti
Ed il resto
verrà da se

*******************

Stasera
ho solo
un pensiero
Voglia
di vita

*******************

Resta
con me
Ed io sarò
il tuo tutto

20 febbraio 2015

© Daniele Cerva

goccia-rugiada-piccoli_soli2