Ti ho mai detto


Ti ho mai detto
Quanto ti amo
Ti ho mai detto
Quanto tengo a te
Ti ho mai detto
Quanto vali per me
Ti ho mai detto
Quanto preziosa sei
Ti ho mai detto
Che ti voglio con me
Fino alla fine dei giorni
Ti ho mai detto
Vita
Che il mio unico
Grande amore sei tu?

(C) 2014 Daniele Cerva

Daniele Cerva via BlackBerry

Annunci

Mio cuore


Mi hai chiesto
Più volte
Di che fosse fatto
Il mio cuore
D’aria e di vento
Per volare lontano
Fra sogni e desideri
D’acqua e di fuoco
Per alimentare emozioni
Voli pindarici di fantasia
E poi spegnerli
Di terra e metallo
Per restare comunque
Presente
E resistere alla tentazione
Di andare via
E perdermi per sempre
Di miele e piume
Per amarti in silenzio
Con dolcezza e delicatezza
Di questo ed altro ancora
È fatto il mio cuore

(C) 2014 Daniele Cerva

Daniele Cerva via BlackBerry

Sensibile


Ho tentato
Di sfuggire
Al ritmo del cuore
Ma anche
Il battito d’ali
D’una farfalla
Mi riporta qui

(C) 2014 Daniele Cerva

Daniele Cerva via BlackBerry

Pensiero 12


Ho sentito al telegiornale che ci si domanda se oggi a fronte di un grande avanzamento tecnologico sia ancora utile per i giovani frequentare le lezioni e laurearsi in scienze umanistiche. Mi sembra una follia il solo pensarlo. L’arte, la cultura ed il sapere sono il sale ed il condimento del nostro cervello e del nostro cuore. Leggere Platone o Brecht è nutrimento assai migliore del terminare un videogioco in cui si spara e si uccide a ripetizione.
Daniele Cerva

Daniele Cerva via BlackBerry

Pensiero 11


La vita è l’unico miracolo che io conosco. Tutto ciò che le gravita intorno è un di più, un regalo che ci è concesso in prestito a tempo determinato.

Daniele Cerva

Foto: Anne Geddes

annegeddes010kx6

Vivere


Scorre
Senza interruzione
Questo grande fiume
Che è la vita
Alle spalle
Le sorgenti
Dimenticate
O perse
Nelle nebbie
Di altre mattine
Il prorompente
Fluire
Di acque
Piene di energia
Fra prati fioriti
E cieli azzurri da scoprire
Inghiottite
Da giorni inquieti
Poi rallentare
E mano a mano
Crescere
Allargarsi
Diventare
Una cosa sola
Con le proprie sponde
E seminare vita
Lungo il percorso
Ed infine
L’abbraccio
Con il sereno
E denso blu del mare
Infinito
E confondersi
Per sempre
Nelle correnti del tempo

Ispirata da “Vivere” di Vasco Rossi

(C) 2014 Daniele Cerva

Daniele Cerva via BlackBerry

Mistero


Seguo

con occhio attento

ogni tua mossa

ogni semplice

gesto

Mi emoziona

osservare

il tuo andare

la grazia discreta

del tuo corpo

flessuoso

Dovrei ormai sapere

ogni respiro

tutti gli sguardi

Eppure ancora

non ti ho intera

© 2014 Daniele Cerva

immagine dal web

donna

 

 

Pensiero 10


Sorridi

anima mia

Ancora

emozione

in questa

vita

Nonostante

tutto

nonostante

tutti

© 2014 Daniele Cerva

immagine dal web

anima-1

Attimo fuggente


Cielo d’acciaio

questa sera

Non trapela

neppure un raggio

di sole

Ascolto

con dolcezza

musica

fluire in me

Ogni nota

una carezza

sul cuore

Se tutto il mio tempo

somigliasse

a questi istanti

potrei sorridere

per sempre

© 2014 Daniele Cerva

download-17

Sono solo parole su un foglio


A Guido P.

Vorrei dirti cose nuove

vorrei darti ciò che non ho

vorrei vederti sicuro di te

vorrei saperti forse un po di più

Ma sono solo parole su un foglio

un respiro forse diverso

un attimo di verità

In mezzo a tanta ipocrisia

ed una grande confusione

sono solo parole su un foglio

Ma se ti fermi un momento

e ti ascolti dentro

ti senti diverso

da quello che c’è intorno a te

Ed io lo so

è ancora il 1970 anche per te

nonostante tanta miseria e dolore

ti abbia già stancato il cuore

Sei quello di sempre

un po troppo ingenuo

un po troppo buono

sotto questa sporca maschera

che il mondo ci impone

Ed io credo ancora in te

all’amico di un tempo

al compagno di sempre

Ed ho ancora emozioni

da darti e da prendere

basta guardarti negli occhi

in certi momenti

oltre il dolore

E non servono parole

c’è un tratto d’unione

tra le nostre vite

E a volte basta un sorriso

altre volte una canzone

oppure una battuta

E sei ancora quello di allora

Ma sono solo parole su un foglio

e la vita è altra cosa

ma io sono qui

come molti anni fa

e forse in due

la disperazione ha un sapore meno amaro

Ascolta attentamente il tuo respiro

e se il fiato non ce la fa

certamente un po più in là

c’è un altro respiro

un’altra delusione

e la voglia di ricominciare

di uscire dal tunnel

e tornare a cantare

© 2014 Daniele Cerva

immagine dal web

amicizia